Siena Jazz vince il “Jazz Award 2015” per la seste volta consecutiva
di Antonio Belmonte

Siena Jazz è la vincitrice del “Jazz Award 2015”. Per la sesta volta consecutiva, l’istituzione senese conquista il primo posto sia nella sezione “Scuole di Musica – Italia” che nella sezione “Seminari e Workshop – Italia”.
Il "Jazz Award" è un sondaggio realizzato dal mensile JazzIt dedicato sia all’attività concertistica e discografica dei musicisti sia a quella delle istituzioni musicali e all’industria del Jazz. Sono 13.122 le persone (appassionati e operatori del settore di tutto il mondo) che con il loro voto hanno dato un volto al top del jazz del 2015: una partecipazione importante e sorprendente che offre un segnale di grande vitalità per il mondo della musica jazz.
Siena Jazz ha vinto la sezione riservata alle scuole di musica distanziando l’istituzione arrivata seconda di oltre il 50% delle segnalazioni ottenute; lo stesso è avvenuto per la sezione “Seminari e Workshop – Italia” in cui Siena Jazz è risultata vincitrice anche qui con oltre il 50% delle segnalazioni.
Una nuova conferma di come Siena Jazz venga considerata nel mondo del jazz nazionale che riconosce all’istituzione senese un ruolo di guida sia per l’alta formazione nazionale che nella diffusione e valorizzazione del jazz giovanile italiano nel mondo.
“Siamo orgogliosi - dichiara il presidente Franco Caroni - di essere riusciti ancora una volta a portare Siena ad essere confermata fra le eccellenze musicali del settore a livello nazionale. Siena Jazz in Italia è fra le istituzioni che funzionano: raggiunge i propri obiettivi formativi e culturali, li diffonde e li condivide con successo con le altre realtà formative. La nostra è l’unica istituzione musicale che raggiunge il 40,5% di entrate del proprio bilancio da introiti derivanti dalle proprie attività (la media nazionale oscilla fra il 7 e il 15%). Una realtà in grado di attrarre giovani talenti e presentarli, adeguatamente preparati, al variegato mondo del lavoro musicale. Con le nostre attività formative, concertistiche e di ricerca, crediamo di contribuire in maniera importante all’offerta culturale cittadina, favorendo l’integrazione e valorizzando l’offerta turistica”.


Pubblicato il 01/06/2016



Inserisci il tuo commento

Nome:


Commento:




Commenti(4)