Rodrigo D'Erasmo firma la sua prima colonna per il cinema

news

Artista di culto fra le figure di maggior spessore nella scena musicale italiana e internazionale, il violinista, polistrumentista e compositore Rodrigo D’Erasmo apre un nuovo fronte di ricerca all’interno di una già densa e composita carriera artistica, firmando la sua prima composizione musicale per il cinema, la colonna sonora di “Terapia di coppia per amanti”, sesto lungometraggio di Alessio Maria Federici con Sergio Rubini, Ambra Angiolini e Pietro Sermonti, tratto dall’omonimo best seller di Diego De Silva.
Disponibili su tutte le piattaforme digitali a partire dal 26 ottobre, giorno di uscita nelle sale italiane del film di Federici, le musiche di “Terapia di coppia per amanti” costituiscono, in 14 tracce, una colonna sonora atipica, poco orchestrale ma molto organica. Interamente suonata, in ogni sua parte strumentale, dallo stesso Rodrigo. Un lavoro da “one man soundtrack band” necessario ad “aderire il più possibile alla recitazione degli attori e valorizzarne i caratteri e le peculiarità” come ha dichiarato D’Erasmo che, fra i suoi tanti progetti, è anche quest’anno producer di X Factor al fianco di Manuel Agnelli.
Le traiettorie della colonna sonora di “Terapia di coppia per amanti” sono molteplici e differenti: dall’incrocio tra folk irlandese e sonorità mediorientali, si passa a ballad più evocative di stampo british con un largo uso del fingerpicking sulla chitarra acustica (chiaro omaggio all’amato Nick Drake) fino ad approdare ad una sorta di blues anomalo ne “L’ironia delle sorti”, uno dei temi ricorrenti del film. Rodrigo spesso lavora per contrasto alle immagini e sceglie atmosfere da road movie americano per dare un taglio straniante a scene dal tono completamente diverso. “Preferisco sovvertire gli schemi e con la musica raccontare le emozioni in maniera traversale, non didascalica”.
Un lavoro di composizione attento dunque, in costante dialogo sia con le immagini che con il testo, che lascia presagire come questo non sia un episodio isolato ma che si tratti soltanto della prima tappa di una nuova ricerca artistica e di nuovo percorso musicale.

Pubblicata il 18/10/2017

Link correlati:

- http://www.facebook.com/gdgpress.ufficiostampa/
- https://www.facebook.com/rodrigo.derasmo