Colapesce
Infedele
di Paolo Bartaletti

copertina

Un lavoro di raffinato equilibrio il nuovo di Lorenzo Urciullo, tra Battiato (Pantalica e Vasco De Gama) e Battisti (i due singoli Ti attraverso e Totale, ma più in generale un'attitudine sia canora che di metodo), tra il pop elettronico e la canzone d’autore, tra l’impegnato e lo scanzonato.
Colapesce è considerato una delle più incoraggianti speranze per la nostra musica e con questo album, più che con i precedenti, si apprezzano davvero (e finalmente) la sua consapevolezza di ciò e, soprattutto, una spavalderia coraggiosa e foriera di qualcosa di molto vicino alla forma pop perfetta, autentica araba fenice per chissà quanti autori e da quanti anni. Lo aiuta nella titanica impresa il gioco di squadra con Iosonouncane (Jacopo Incani) e Mario Conte in una produzione multicromatica che dosa meticolosamente ogni singola nota e, probabilmente, rappresenta la chiave di volta dell’intero lavoro.
Deciso passo in avanti per l’artista siciliano.


Pubblicato il 06/11/2017