Il Colle
Dalla Parte Dello Scemo
di Carmine Della Pia

copertina

Ai tempi di Brecht si andava dalla parte del torto perché tutti gli altri posti erano occupati, ma una volta tutto esaurito pure lì, dove altro si può andare? Dalla Parte Dello Scemo. Il Colle è una band toscana che ha ben chiaro da che parte stare, e lo fa con coerenza e bravura. Obiettivo dichiarato è far ballare la malinconia, e lo si fa a suon di schitarrate e cori, e l’effetto casa del popolo (cui è dedicato pure un brano in particolare) è bello che servito.
Un pizzico di combat folk di qua, qualche fisarmonica di là e si finisce tutto un po’ in caciara, facendo forse fatica a distinguere un brano dall’altro; ma sembra che il fine sia proprio questo: staccare la spina e pensare poco. Il combo Dietro l’Angelo Il Demone / Alla Deriva Alla Casa Del Popolo, intervallato da un intro live, è tra i più riusciti, insieme alla fisarmonica dello scioglilingua TammiTamon e la chiusa acustica Camomilla & Tisana.
Il progetto è dichiaratamente spensierato e sembra pensato quasi specificamente per la dimensione live. Quelle serate in cui, contento e avvinazzato, ti lasci praticamente trascinare da qualsiasi cosa, ma poi, dopo, non è che ti ricordi tanto. Un disco da contestualizzare, ma sicuramente coerente con gli intenti.


Pubblicato il 11/11/2017