Porco Rosso
Living Dead
di Davide Cosentino

copertina

Basato sul concept omonimo di Hikōteijidai, manga che celebra la passione per gli idrovolanti di Hayao Miyazaki (che lo ha successivamente sviluppato sulla lunga pellicola per Studio Ghibli), Porco Rosso è anche il monicker che questi due ragazzi pisani si sono scelti per dare una rappresentazione tragicomica della società; nella quale “i morti mangiano altri morti perché non è rimasto più nulla”. E il destino dell’essere umano non è altro che la definitiva “deumanizzazione seguita dalla metamorfosi finale in zombie, perfetta incarnazione pop dello stato sociale”.
Synth-punk a tratti pop (The living dead in Rome) si fanno preferire soprattutto in Metatron, Profondo nero, Night breed e Alma Maruska, la cui prevalente anima cyber-punk risveglia qualche neurone, prima dell’estinzione definitiva.


Pubblicato il 02/01/2018