"Novara Jazz 2011": ecco i primi nomi
di Antonio Belmonte

Giunto all’ottava edizione, “Novara Jazz” si conferma come l’appuntamento di scambio musicale e culturale dove celebri nomi del panorama jazzistico nazionale si affiancano ad artisti di rilevanza internazionale. Musica jazz, elettronica ed arti visive si fondono nella sperimentazione sonora per dare vita ad uno degli eventi più attesi nel panorama pre-estivo.
Organizzato dall’Associazione Culturale Rest-Art e forte delle precedenti edizioni, che hanno visto esibirsi protagonisti della musica contemporanea del calibro di Michael Nyman, Trilok Gurtu, Marcin Wasilewski, Hypnotic Brass Ensemble, Roberto Fonseca, Dick Hyman solo per citarne alcuni, anche quest’anno il Novara Jazz si avvale di un cast di tutto rispetto. Come ogni anno, gli eventi si svolgeranno a Novara, nelle strade e nelle piazze della città, per poi spaziare anche in splendidi luoghi della provincia che ospiteranno i concerti e gli eventi correlati previsti dal 26 Maggio al 5 Giugno.
Novara Jazz non è solo concerti ma anche una serie di attività collaterali che lo rendono uno degli eventi più completi ed interessanti nel panorama jazz: jam sessions nei locali storici della città, workshop dedicati a musicisti ed appassionati, concerti diurni per ascoltare e scoprire le migliori proposte delle giovani jazz band, mostre fotografiche, dj set serali, aperitivi jazz al brunch ed al tramonto e percorsi enogastronomici per scoprire ed apprezzare, tramite visite guidate, le bellezze e le tipicità di Novara e della sua provincia.
IL PRIMO WEEK END DI CONCERTI
Giovedì 26 maggio apre il festival la pianista israeliana Anat Fort, al suo esordio italiano al pianoforte solo, ponte tra il medioriente e New York con il caleidoscopio di suoni che da sempre contraddistingue il suo stile, catturato alla perfezione dalla recente produzione su etichetta ECM.
Venerdì 27 maggio la serata sul palco di Piazza Duomo è dedicata a Ebo Taylor, leggendario protagonista della musica ghanese e della scena afrobeat, recentemente acclamato con il disco Love and Death, registrato insieme al collettivo Afrobeat Academy.
Sabato 28 maggio la cantante Israeliana Ayelet Rose Gottlieb arriva in Italia con il progetto Pangaea, dopo anni di ricerche, improvvisazioni e riconoscimenti tra New York, Londra e Tel Aviv e le collabrazioni con John Zorn. La sera stessa Gianluigi Trovesi insieme a Matthias Spillmann, Fulvio Maras and the Big Band of the Lucerne School of Music presenta “Dedalo”, un grande progetto realizzato da Novara Jazz in collaborazione con la Lucerne School of Music.
IL SECONDO WEEK END DI CONCERTI
Giovedì 2 giugno un mito del jazz americano, Charles Gayle, apre la seconda settimana del festival con un esclusivo set al piano solo tra improvvisazione e reminescenze di New Orleans.
Venerdì 03 giugno sarà il trio di Bobby Few a proseguire nella grande tradizione del free jazz, seguito dal nuovo progetto dell’ensemble olandese I Compani: Last Tango in Paris, una rilettura e un tributo, dopo i progetti dedicati a Fellini, per le musiche del film di Bertolucci e al sax di Gato Barbieri, per festeggiare i venticinque anni del gruppo e ricordare l’indimenticabile Maria Schneider.
Sabato 04 giugno Gianluca Petrella porta sul palco il nuovo progetto dell’associazione I-Jazz in coproduzione con Novara Jazz: Il Bidone, un omaggio a Nino Rota in occasione del centenario dalla nascita del grande compositore e direttore d’orchestra e insieme alla I-Jazz Ensemble 2011: Giovanni Guidi, John De Leo, Beppe Scardino, Andrea Sartori, Joe Rehmer e Cristiano Calcagnile.
La Soulful Orchestra chiuderà quindi il festival in Piazza Duomo con un set dedicato al sound Soul, R&B e Funk, per una grande ripresa della tradizione musicale afroamericana degli anni sessanta.
I DJ SET
Subito al termine delle serate in Piazza Duomo, ogni venerdì e sabato Novara Jazz continua al Parco dell’Allea con i grandi dj internazionali e musica tutta da ballare.
Venerdì 27 maggio sarà ai piatti il dj e collezionista Duncan Brooker, direttamente da Londra per far ballare con il jazz e la grande musica afrobeat, con una delle più grandi collezioni al mondo di 45 giri raccolta in anni di viaggi in Africa.
Sabato 28 maggio sarà Jazz:re:found Night, insieme a Noego e direttamente dal festival di Vercelli. Venerdì 03 giugno arrivano dalla Norvegia Oslo Soul Experience, un trio di dj dedicati alla tradizione northern soul, mentre Sabato 04 giugno saranno Linda & Ted Couldstone a far ballare Novara con la loro collezione di 45 giri R’n’B e Popcorn.


Pubblicato il 29/03/2011