Amandla
Non Ci Pensare
di Carmine Della Pia

copertina

Non Ci Pensare, un imperativo, ma anche un consiglio, dipende da come lo si legge, o da come lo si intende. O da come lo si comprende. La band comasca debutta sulla lunga distanza con otto brani a cavallo tra indie pop e alternative rock, con sfumature elettroniche che impreziosiscono le composizioni. Nato come una cover band acustica messa insieme con lo scopo di suonare in modalità buskers, il gruppo ha poi deciso di fare sul serio passando a una formazione elettrica. In seguito al primo EP, Le Immersioni di Fabio, pubblicato nel 2015, i nostri si sono chiusi in studio per il primo vero album di inediti.
Febbre, il brano apripista, rende bene l’idea di quello che sarà il mood dell’album, e del gruppo: suoni elettrici e arrangiamenti pop rock, formula riproposta anche nella successiva NCSM, che sta per “Non Ci Sono Mani”. I temi del disco descrivono l’inquietudine tipica di chi fa il grande salto dai 20 ai 30 anni, testi intimi e storie di relazioni complicate, o mancanza di comunicazione, come nella radiofonica Al Posto Delle Parole, un brano che ricorda la più recente discografia di Samuel (Subsonica). Più malinconica Mai Come Ieri, quasi tutta acustica e che mette bene in risalto le qualità vocali di Gabriele Franchi, mentre si torna su trame più rockeggianti con Spine, nonostante si parli qui di depressione e isolamento.
“Il titolo del disco è volutamente ambiguo e sarcastico: ‘Non ci pensare, non sono cose che ti riguardano’ piuttosto che ‘Non ci pensare, le cose si sistemeranno’”, racconta la band. “Ci viene detto di non pensarci e di prendere le cose per quelle che sono, ma non è facile”, e quindi ecco la traduzione in musica di paure, ansie e perplessità di una generazione in bilico, quando si è troppo adulti per essere bambini, ma troppo giovani per essere adulti.
Non Ci Pensare è senz’ombra di dubbio un buon biglietto da visita per gli Amandla, che pur non inventando nulla di nuovo si presentano semplicemente e genuinamente per quello che sono, con indosso il loro vestito della domenica.


Pubblicato il 07/06/2018