Kettle Of Kites
Arrows
di Paolo Bartaletti

copertina

Sarà per la nazionalità scozzese del frontman Tom Stearn o forse per l'ardita sperimentazione che unisce l’elettronica al banjo con disarmante naturalezza, ma questo lavoro ha davvero poco di “italiano”. Le atmosfere rarefatte dei Radiohead, rielaborate in una moderna chiave indie alt-folk che sa di Fleet Foxes e Alt-j, esaltano eteree trame narrative rivestite di coraggiose intuizioni e suggestioni spleen, tanto nei pezzi più intimi (Giants, Weathervane) quanto in quelli cautamente più irruenti (il primo singolo Orchid).
I pregevoli testi rimandano esplicitamente al futuro immaginato da Isaac Asimov e rappresentano un valore aggiunto.
Lavoro attualissimo e di pregevole fattura che pare possedere ogni attributo per poter esser appezzato ovunque.


Pubblicato il 08/02/2020