I Ministri
di Carmine Della Pia

Venerdì 28 Aprile 2018 – Casa Della Musica, Napoli

Tappa partenopea per I Ministri, che si sono esibiti presso la Casa della Musica, nel corso del loro “Fidatevi Tour”. La band di Davide “Divi” Autelitano, Federico Dragogna e Michele Esposito, giunta ormai al suo sesto album, continua a tenere in pugno uno zoccolo duro di fan che segue le loro prodezze in giro per l’Italia a prescindere da tutto, anche dal sabato, come ricorda Dragogna: “Grazie per averci scelto, e soprattutto grazie per averci scelto di sabato sera, quando a Napoli c’è sicuramente parecchio altro da fare”. Pubblico particolarmente eterogeneo, si va dai ragazzini con le maglie brandizzate d’ordinanza ai quarantenni appassionati di rock nostrano, e i Ministri trasudano gratitudine e passione, appunto, da tutti i pori.
Spettri e Crateri sono i due brani di punta dell’ultimo disco, Fidatevi, e fanno da apripista, ma è con Comunque, il loro personale inno al disfattismo, che si entra nel vivo dei giochi. “Nel lontano 2005 giravamo con una demo in tasca dal titolo che avrebbe potuto auto gufarci, ma che invece fu di buon auspicio, e con quella ci presentammo a Scisciano (“Farci Sentire Festival”, organizzato in provincia di Napoli, ndr)”, così Dragogna presenta Non mi conviene puntare in alto.
I pezzi da I Soldi Sono Finiti, primo album del gruppo, sono tra i più acclamati, ma in scaletta ben si inseriscono anche i nuovi Tra le Vite Degli Altri e Fidatevi, che inizia l’encore e che mette in risalto la potenza vocale di Divi, capace di passare con disinvoltura dalla ballad rock a un growl da brividi. La band, da parte sua, non si risparmia un secondo soltanto, e il più delle volte è l’estro di Dragogna a rubare totalmente la scena. Mozzafiato Noi Fuori, con un pubblico in visibilio che anticipa ogni singola parola; la chiusa potente è affidata a Diritto Al Tetto (con tanto di Fight For Your Right dei Beastie Boys come intro) e Abituarsi Alla Fine, cui fa seguito un lungo assolo della band al completo.
I Ministri si confermano animali da palcoscenico: quasi due ore di live rock potente e trascinante. Un estro che se in disco risulta, soprattutto nelle ultime produzioni, un po’ più pacato e riflessivo, dal vivo rimane testimonianza totale di una band che si rivela sicuramente una mosca bianca nell’attuale panorama rock nazionale.

Setlist:

Spettri
Crateri
Comunque
Idioti
Usami
La piazza
Non mi conviene puntare in alto
Spingere
Memoria breve
Tra le vite degli altri
Il Bel Canto
Tempi Bui
Dimmi che cosa
Encore:
Fidatevi
Noi Fuori
Una palude
Diritto al tetto
Abituarsi alla fine


Pubblicato il 18/05/2018